Bagno cieco: spazio e dimensione infiniti

In Blog by Giuseppe Ferraro / 15 giugno 2015 / 0 Comments

Arredare un bagno cieco conservando la sensazione di spazio e di luminosità è possibile.

c7d991036f53937c6af8e80fb773f623

L’importante è partire dalle pareti scegliendo tinte chiare come il giallo e l’arancione che ricordano il sole, o il bianco che rappresenta la luce in tutte le sue sfaccettature.

Se il vostro intento è quello di stupire, optate per piastrelle che imitano le stoffe o per carta da parati con texture originali. Invece per spezzare i colori neutri come il bianco, ideale è il mosaico nel vano doccia e intorno agli specchi.

bagno-in-stile-moderno

Anche per quanto riguarda il pavimento è da preferire l’utilizzo di colorazioni chiare come gres porcellanato o parquet.

Per dare più profondità alla stanza, scegliete le stesse piastrelle delle pareti per il pavimento e installate una grande specchiera che prenda gran parte della parete sopra il lavabo. Gli specchi da un lato riflettono le luci moltiplicandone la forza e l’efficacia, dall’altro aiutano l’ambiente a sembrare più grande.

Un ulteriore consiglio: giocate con specchi rotondi di dimensioni differenti sistemandoli sulle pareti a varie altezze. Otterrete così una decorazione in grado di moltiplicare lo spazio grazie all’effetto ottico di profondità nell’ambiente.

6cbd37dea71088118b8160d3f36f03b3

Da non trascurare è la scelta della luce che deve essere il più naturale possibile.

Le luci sono da puntare verso gli specchi con faretti a incasso dirette sul centro della stanza con la classica plafoniera montata sopra il soffitto, e nel box doccia che, se trasparente, una volta illuminato moltiplica l’efficacia del suo punto luce.

Anche per i mobili è consigliabile orientarsi verso nuance chiare e selezionare legni come l’abete, l’acero, il frassino e la betulla.
Perfetti gli inserti in acciaio per un tocco più moderno.

Altro aspetto da non sottovalutare è l’areazione.

I bagni che non hanno una finestra devono avere un’aspirazione meccanica che garantisca ricambio dell’aria e sollievo dal rischio di formazione di muffa, e che eviti problemi di odori e umidità.
L’aspiratore, elicoidale o centrifugo, si acquista secondo le dimensioni del bagno per sceglierne la potenza adatta.

proposta8

Ristrutturazioni in vista?

Lascia una risposta