Infissi in legno: un must have intramontabile

Infissi in legno: un must have intramontabile

In Blog by Giuseppe Ferraro / 21 febbraio 2020 / 0 Comments

Gli infissi in legno sono da sempre considerati un must have intramontabile e senza tempo per veri ambienti di design. Specialmente se è il caso di rinnovare lo stile degli ambienti di casa, dando una ventata d’aria fresca alla propria abitazione. La scelta della tipologia in legno è infatti quella più diffusa perché, grazie all’alta qualità della materia prima, gli infissi restano inalterati con il passare degli anni, anche se soggetti naturalmente ad agenti atmosferici. In più, perché si rivela una solida garanzia come isolanti acustici e termici.

Dall’estetica moderna e dal forte impatto estetico, in commercio sono disponibili serramenti in legno massiccio o lamellare nelle essenze dell’abete, del faggio e del teak.

Scopriamo insieme le caratteristiche peculiari di questi infissi e perché sceglierli rispetto ad altri materiali altrettanto validi.

Gli infissi in legno: un must have intramontabile

Il legno è la materia prima per eccellenza. Estremamente naturale e straordinariamente ecologico, durante la sua pregiata fase di lavorazione non sprigiona nell’ambiente alcun tipo di sostanza nociva e potenzialmente inquinante. Basta pensare a gas, micropolveri e anidride carbonica che normalmente vengono emanati durante il trattamento di altri materiali come il pvc o l’alluminio. Dunque non incide negativamente a livello ambientale e può essere considerato con gioia amico dell’uomo e della natura! Inoltre, favorisce l’equilibro del microclima degli ambienti di casa assorbendo l’umidità in eccesso presente, riportandola in circolo all’esterno. Proprio perché il legno è un materiale vivo.

Infissi in legno: quale tipologia scegliere

Come già anticipato, attualmente esistono sul commercio varie tipologie di infissi in legno. Per esempio, prima abbiamo menzionato il legno lamellare che principalmente si distingue per il costo più contenuto e per il peso più inferiore rispetto ad altri modelli. Quest’ultima caratteristica va presa in considerazione in modo particolare nel caso di finestre dalle grandi dimensioni, in modo tale da non comprometterne le funzionalità. Per quanto riguarda invece il legno massiccio, a differenza dei primi, è più soggetto a deformazione durante i cambi di temperatura proprio per le caratteristiche naturali di cui è composto, nonostante gli adeguati trattamenti di produzione. Ma non per questo certamente risulta una scelta di serie B. Gli infissi in legno massiccio, infatti, sono ineguagliabili in termini di bellezza e pregio perché conservano nel tempo le venature e i disegni tipici di questa favolosa materia prima.

Le tipologie di legno più utilizzate nella realizzazione degli infissi sono:

  • abete: bianco o rosso in natura, è facile da lavorare;
  • larice: pregiato e molto elastico;
  • douglas: chiaro, tenero e duttile, presenta venature fantastiche;
  • frassino: resistente e flessibile;
  • faggio: versatile;
  • mogano: duro e robusto;
  • teak: non si deforma.

Infissi in legno: un must have intramontabile

Qualunque sia il tipo di arredamento di casa, è necessario sapere che gli infissi in legno si adattano ad ogni tipo di ambiente, da quello più tradizionale a quello più moderno perché sono tutti realizzati su misura per soddisfare ogni esigenza.

Seleziona l’essenza di legno più vicina al tuo stile e vieni a trovarci presso i nostri showroom!